I cookies ci permettono di farti trascorrere una piacevole esperienza di navigazione.Utilizzando il nostro sito web acconsenti al nostro uso dei cookies. Ultimo aggiornamento della Policy sulla Privacy: 04/06/2018

KISS THIS, CANCER!

Jodi

‘Kiss this cancer‘: la storia di Jodi

"La mia vita oggigiorno consiste principalmente nel cercare di essere la mamma migliore per mio figlio e gestire la mia attività. Quindi, immagino si possa dire che sono il capo di me stessa - ma sono anche sopravvissuta al cancro al seno.

"Ho avuto mio figlio quando avevo 25 anni - era il 2013 e non vedevo l'ora che la mia nuova famiglia costruisse una vita di ricordi insieme. Dopo il travaglio, il mio parto era stato incredibilmente doloroso e non ero in grado di allattare al seno. Poi, dopo cinque mesi, ho notato un nodulo mentre facevo la doccia.

Il mio medico ha pensato che fosse probabilmente solo un condotto del latte bloccato, ma dopo avermi prescritto alcuni test più approfonditi mi è stato detto che si trattava di cancro al seno. Era poco prima del primo Natale del mio neonato. Ma ero determinata, non sarebbe stato il nostro ultimo insieme.

"Ho dovuto fare una doppia mastectomia. Poi ho scoperto che il cancro si era diffuso ai miei linfonodi e che dovevo affrontare la chemioterapia. Non ero pronta per questo. Mi avevano detto che non ne avrei avuto bisogno. Ma quello era prima che scoprissimo che il cancro si era diffuso fuori dal mio seno".

"I medici mi hanno permesso di aspettare fino a dopo Natale per iniziare la chemio: per me era importante che il primo Natale con la mia piccola fosse il più magico e il più" normale "possibile. E sono così felice di averlo fatto. Anche se ero giovane, in forma e in salute, ogni giro di chemioterapia mi ha debilitata, come se fossi allergica ad ogni trattamento. E' stato devastante. Anche le ricostruzioni del seno mi hanno lasciata con terribili effetti collaterali.

"Ma sono ancora qui. E sono disposta anche a ringraziare le terribili reazioni che ho con i farmaci ormonali che prendo. Per dire "kiss this cancer", ho creato un ventilatore portatile per aiutare le donne che soffrono di vampate di calore, come quelle che ho per via delle medicine che prendo. Tutto mentre cerco di essere la mamma migliore per il mio bambino. "

Altre storie vere

SE NON CHIEDI, NON AVRAI GHD!

Ricevi il regalo che veramente desideri inviando un suggerimento forse un po' sfacciato.

Quest'anno vorrei

Invia un suggerimento a:

massimo 19 caratteri
massimo 150 caratteri
*campi obbligatori
Non hanno accettato la tua hint card!

Sfortunatamente, {0} non vuole ricevere email da parte di ghd, per questo motivo non possiamo inviare la tua hint card. Non ti preoccupare, ci sono tantissimi altri modi con i quali potrai far sapere ai tuoi cari cosa desideri, ad esempio:

  1. Condividi sul tuo social la #getthehintdarling

HAI INVIATO TROPPI SUGGERIMENTI

Grazie di aver inviato un suggerimento per il regalo che vuoi. Sfortunatamente, hai superato per oggi il limite di suggerimenti consentiti; torna domani e assicurati di ricevere il tuo prodotto ghd preferito.

GRAZIE

Aumenta la possiblità di ricevere il regalo che veramente desideri condividendo il tuo suggerimento sui social.

INVIA PIÙ SUGGERIMENTI

Assicurati di ricevere la confezione che preferisci e invia più suggerimenti.